QBOX Minicobot

Le soluzioni di automazione, applicate ai processi di controllo qualità e metrologia, offrono alle aziende numerosi vantaggi in termini di precisione della misura, flessibilità, semplicità e rapidità d’esecuzione.

La nostra soluzione QBOX Minicobot va esattamente in questa direzione, amplificando ulteriormente i vantaggi già offerti dalla precedente versione di questa isola di misura compatta e versatile.

CHE COS’È IL QBOX MINICOBOT?

QBOX Minicobot è un sistema automatizzato per la misura  3D senza contatto che combina un robot collaborativo, l’UR10 di Universal Robots, e un sensore di misura per proiezione di frange, il Comet a luce led blu prodotto da ZEISS.

I sistemi di misura per proiezione di frange (o a luce strutturata) utilizzano per il loro funzionamento la proiezione di un pattern di righe chiaro-scure direttamente sulla superficie dell’oggetto. La deformazione di queste righe, indotta dalla superficie dell’oggetto, viene acquisita tramite una telecamera e utilizzata per il calcolo delle coordinate tridimensionali di milioni di punti che rappresentano la superficie stessa.
La cella QBOX Minicobot ha dimensioni davvero compatte (1,7 m di lunghezza x 0,8 metri di larghezza x 2,2 metri di altezza) e può facilmente trovare spazio in layout già saturati. La tecnologia Comet consente di scansionare anche superfici opache o a scarsa riflettenza senza la necessità di interventi preliminari con marker o spray.

QBOX Minicobot è in grado di ispezionare e controllare oggetti dal peso fino a 300 kg grazie alla tavola rotante integrata con il sistema e alla struttura studiate appositamente.

A COSA SERVE?

QBOX Minicobot risponde alla specifica esigenza di quelle aziende che, di fronte a lotti produttivi caratterizzati da basso volume e alto mix, devono effettuare pochi cicli di misurazione su una gran mole di oggetti diversi fra loro. QBOX Minicobot garantisce una grande semplicità di esecuzione della scansione, abbattendo i tempi necessari al settaggio. Il programma di misurazione viene infatti impostato già durante la prima scansione, così che non vi sono tempi morti nel processo. L’automazione collaborativa lo rende estremamente facile da impostare, ripetibile ed affidabile.

QBOX Minicobot trova collocazione nelle sale metrologiche di aziende attive nei settori della pressofusione, dello stampaggio plastico, della lavorazione della lamiera, dell’automotive. Le caratteristiche del sistema di misura Comet consentono il rilievo di materiali quali acciaio, ghisa, alluminio, resine e compositi.

Compila il form di contatto e scarica la scheda tecnica

Compila il Form

TANTI VANTAGGI

Ai vantaggi di produttività, resa ed efficienza derivanti da una misura più facile e veloce, si aggiunge la maggiore precisione nei riposizionamenti ottenibile grazie alla funzione overlay.

A cosa serve l’overlay: a rendere superflui i marker e gli attrezzaggi per il posizionamento dell’oggetto da misurare sulla tavola potendo vantare necessità di supporti molto semplificati o addirittura nulli! Ne deriva una misurazione più efficiente, tempi ridotti e minori spese per l’attrezzaggio e la preparazione dei tool di misura.

Su uno stesso pezzo a partire dalle misurazioni successive alla prima (che costituisce anche la base del “programma” di scansione) i tempi di esecuzione divengono fino a 4 volte più rapidi.

L’utilizzo di un robot collaborativo, progettato tenendo conto del coinvolgimento e della collaborazione degli operatori, garantisce un ambiente di lavoro più sicuro e integrato grazie all’assenza di barriere fisiche attorno all’isola di misura.

FLESSIBILE, AFFIDABILE ED ERGONOMICO

Il QBOX Minicobot è studiato espressamente per attività di controllo dimensionale all’interno della sala metrologica dove può essere utilizzato in varie modalità per adattarsi alle diverse esigenze di misura e scansione. Controlli completi di piccole e medie serie e verifiche dimensionali, anche parziali su un singolo oggetto, possono alternarsi senza le difficoltà tipiche delle celle con robot tradizionali, studiate per le produzioni in grande serie.

La gestione del robot e del sistema di scansione è totalmente integrata nel software QBOX di QFP, rendendo estremamente semplice e intuitiva la creazione di tutto il processo di misura. Un’interfaccia sviluppata per guidare l’operatore, step by step, attraverso le diverse modalità di funzionamento.

L’operatore inoltre non necessita di competenze specializzate di programmazione, modellazione o di gestione di ambienti di simulazione, richieste invece per i robot tradizionali. Le uniche competenze richieste sono quelle necessarie per l’attività di metrologia.

COME FUNZIONA LA PROIEZIONE DI FRANGE?

La tecnologia a proiezione di frange consente di acquisire una notevole mole di dati in tempi ridotti. Questi vengono elaborati come nuvola di punti e restituiti sotto forma di immagine tridimensionale, il cosiddetto file STL. Dal confronto fra il progetto CAD 3D originale ed il file 3D della misura, è possibile verificare la conformità dimensionale del pezzo individuando eventuali scostamenti. Questi ultimi possono essere apprezzati tempestivamente e dunque corretti sia per le messe a punto di inizio processo che per eliminare eventuali derive.

La più recente versione del QBOX Minicobot consente rilievi e misure più ergonomiche. La struttura in corrispondenza della tavola rotante, rastremata e abbassata, permette al robot collaborativo di scansionare agevolmente anche la parte sottostante del pezzo. Al contempo nelle posizioni più elevate, il sensore si troverà all’altezza dell’operatore, facilitandone il settaggio e ponendolo “a portata di mano”.

COMPILA IL FORM DI CONTATTO

Per approfondire vantaggi e possibilità offerti dal Minicobot compila il form di contatto. Riceverai un messaggio email con la scheda tecnica del QBox Minicobot.








Per scoprire tutte le soluzioni MyQbox

Visita il sito