METROLOGIA E STAMPA 3D RENDONO EFFICIENTI I PROCESSI DI PRODUZIONE

MecFluid 2 è un’azienda italiana nata nel 1983, che si occupa della progettazione e costruzione di componentistica per l’automazione con l’aria compressa ed il vuoto. L’azienda è specializzata nello sviluppo di soluzioni uniche, customizzate in base alle specifiche esigenze di vari settori, dal ferroviario alle macchine per la lavorazione degli alimenti, dalle applicazioni in fonderia alle macchine per il packaging con la tecnologia del vuoto.

La prototipazione di questi pezzi unici avviene tramite lavorazioni di blocchi di alluminio su macchine CNC.

SFIDA

MecFluid 2 ha chiesto a QFP una soluzione per la prototipazione in tempi molto rapidi di un’elettrovalvola idonea alla gestione del passaggio di gas nobili per le operazioni di saldatura;

in particolare, una valvola che consentisse velocità di scambio e passaggi di gas maggiori di quelle presenti sul mercato.  Il cliente che si è rivolto a MecFluid 2 produce macchine per la saldatura al plasma.

La sfida maggiore riguardava i tempi di realizzazione del primo campione. MecFluid 2 aveva infatti necessità di realizzare il prototipo del pezzo in tempi molto brevi, condizione che un classico processo per asportazione di truciolo non sarebbe stato in grado di garantire.

Metrologia e Stampa 3D - QFP

SOLUZIONE

La soluzione è stata trovata usufruendo di un processo di stampa 3D. La produzione in additive offre infatti una serie di vantaggi:

  • – tempistiche di prototipazione decisamente minori rispetto ai classici metodi sinora utilizzati;
  • – la possibilità di eseguire il processo produttivo senza il presidio fisso dell’operatore;
  • – la totale indipendenza dalle macchine CNC che possono quindi rimanere disponibili per lo svolgimento delle normali attività produttive;

nessuna necessità di realizzazione di programmi dedicati.

VANTAGGI OTTENUTI

MecFluid 2, grazie alla consulenza dei tecnici QFP e 3DZ, è riuscita a sviluppare una soluzione di produzione in additive che rispettasse i tempi di commessa, garantendo il rispetto delle tolleranze richieste dal disegno.
Da un punto di vista strettamente produttivo il risparmio in termini di tempo è stato notevole: da circa 13 ore presidiate dall’operatore, per progettazione, settaggio CNC e produzione vera e propria, si è passati a poco più di 3 ore per la stampa in additive del corpo valvola.
Dopo una fase di lucidatura, necessaria a ridurre la rugosità superficiale, e l’installazione di idonee guarnizioni, la valvola è stata inviata al cliente per la validazione.
A seguito di quest’ultima fase di controllo MecFluid 2 procederà alla produzione in serie secondo metodiche standard di asportazione con CNC. La prototipazione secondo modalità additive ha reso però questa prima fase del processo molto più veloce ed economica, permettendo all’azienda di rispondere con prontezza alle richieste del suo cliente.